Articoli

Come migliorare il nostro scrivere quotidiano?

Business Writing  

scrivere
3 ' di lettura

Nel 2017 arriva Writing Dynamics™ un workshop per affinare l’arte dello scrivere!

Primo Levi scrisse “Chi non sa comunicare, o comunica male, in un codice che è solo suo o di pochi, è infelice e spande infelicità intorno a sé. Se comunica male deliberatamente, è un malvagio, o almeno una persona scortese, perché obbliga i suoi fruitori alla fatica, all'angoscia o alla noia”.

Parole severe e sacrosante.

Siamo tutti scrittori
Pensateci un attimo: siamo tornati tutti a scrivere e anche molto. Mail, messaggini, tweet, blog post, report, slide. Passiamo una buona parte della veglia a scrivere e a leggere quello che gli altri ci scrivono.

Può diventare un’immane fatica sia per noi che scriviamo, sia per coloro che devono leggerci. Per noi che scriviamo, perché per farci capire dobbiamo sposare insieme forma e sostanza. Per chi ci legge, perché potrebbe trovare arduo leggerci e difficile, per non dire impossibile, capirci.

Data per certa la conoscenza del contenuto da parte di chi scrive, il problema è la forma.

Lettori distratti
Prendiamo le mail: la maggior parte di noi non legge quasi mai per intero e con la dovuta cura tutte le mail che riceve nel corso della giornata. Le scorriamo con gli occhi. Siamo dei lettori veloci e distratti. Quando scriviamo dobbiamo tenerne conto.

La parola d’ordine: leggibilità
Ci sono regole e tecniche che ci aiutano a risultare comprensibili, attirare l’attenzione del lettore e fare tutto questo anche in tempi rapidi. Pensiamo alla scelta delle parole, alla lunghezza delle frasi e dei paragrafi, all'aspetto grafico, alla grammatica e all'ortografia: la redazione di uno scritto richiede attenzione a questo e non solo. C’è molto altro.

La prima e fondamentale regola è che improvvisazione e creatività raggiungono il risultato migliore se canalizzate in una struttura e se lo scritto è stato pianificato e progettato con cura.
È stato dimostrato che gli scrittori non professionisti trascorrono poco tempo a pianificare, molto a scrivere e poco a correggere.
In realtà il processo corretto prevede che la maggior parte del tempo sia dedicato alla preparazione, poco alla stesura della bozza, senza cedere alla tentazione di apportare correzioni, e, infine, una parte importante del tempo all'editing.

Writing Dynamics™: la novità 2017 di Bridge Partners®
La novità 2017, non l’unica, di Bridge Partners® sarà Writing Dynamics™: un workshop di due giorni per affinare l’arte della scrittura quotidiana e la capacità di sapere attirare l’attenzione del lettore, redigendo ogni tipo di testo in tempi brevi, risultando chiari, accattivanti e concisi.

La lingua è come un organo: possiamo imparare a utilizzarla al meglio perché le nostre parole raggiungano gli altri e rivelino chi siamo veramente.

Condividi